Come Raggiungerci

Come raggiungerci

 

Dal comune di Ligonchio (RE)

Dal paese di Ligonchio si sale con la macchina fino a località Presalta (diga dell’Enel),in questo punto la strada diventa sterrata (forestale) ed è interrotta da una sbarra, qui si lasciano le macchine per proseguire a piedi.
Per arrivare in rifugio si può percorrere tutta la strada forestale che risale la val d’Ozola, facendo una bella passeggiata di 2h00’ nel sottobosco, oppure si può scegliere per i sentieri:

629-629A :il sentiero 629 coincide con la strada forestale fino a località il Forcone (ponte sull’Ozola), da qui sulla sinistra si imbocca il sentiero 629A “sentiero Glenda “ che in 40 minuti arriva al rifugio(tempo di percorrenza totale 1h40’).

633: il sentiero si imbocca a Presalta di fronte alla casa del guardiano, risale la costa del monte Belfiore, affianca il lago del Capriolo(visibile fino in primavera!) per arrivare poi al passo di Romecchio; giunti qui si continua per il 633 sino al rifugio (tempo di percorrenza totale 2h30’).

Per raggiungere il rifugio consigliamo anche un altro percorso, sicuramente il più panoramico, dal passo di Pradarena (1576 m.).

00-633:  lasciata la macchina al passo, si imbocca il sentiero 00 in direzione passo della Comunella, quindi si percorre tutto il sentiero di crinale fino al passo di Romecchio, dove si prende il sentiero 633 in direzione del rifugio (tempo di percorrenza totale 3h30’).

 

Dal comune di Villa Minozzo (RE)

631-633: dal paese di Civago, si prosegue con la macchina in direzione Case Cattalini, quindi si continua a percorrere la strada che da asfaltata diventa sterrata per circa 8 km, fino ad arrivare alla sbarra di Rio Lama. Qui si lascia la macchina e si continua a piedi lungo la strada forestale (sentiero 631) fino a località Lama Lite, quindi si imbocca il sentiero 633 in direzione del rifugio (tempo di percorrenza totale 1h20’).

615-633: dal paese di Febbio, si prosegue con l’auto sino alla località sciistica Febbio Rescadore, da qui si prende la strada che diventa sterrata e porta sino alla sbarra di Pian Vallese dove si parcheggia e si prosegue a piedi lungo il sentiero 615 fino a Lama Lite, quindi si imbocca il sentiero 633 in direzione del rifugio (tempo di percorrenza totale 2h30’).

 

Dalla Toscana (LU)

72 (A3)-633: per chi proviene dal versante toscano, consigliamo l’accesso dal comune di Sillano località Metello. Dal paese di Metello si prosegue con la macchina fino alla sbarra del rifugio La Foce, da qui si sale a piedi lungo il sentiero 72 (A3) fino a raggiungere il crinale in località la Fociarella, poi si scende dal versante emiliano prendendo il sentiero 633 che, tenendo la destra, porta al rifugio (tempo di percorrenza totale 1h20’).

 

COVID19 Informazioni utili, guarda le Norme del Rifugio